Nuovo

Seshat, Tempio di Luxor

Seshat, Tempio di Luxor


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Comprendere la differenza tra il culto e i templi funebri

Mi è stata fatta una domanda da un ospite che ha soggiornato a Flats in Luxor, stavamo guardando il tempio di Hatshepsut che puoi vedere dal balcone. Mi ha risposto perfettamente un saggio che dovevo fare e mi ha suggerito di condividerlo.

Quali sono le differenze e le somiglianze tra un tempio di culto e un tempio funerario reale del Nuovo Regno?

introduzione
È sorprendente che la terminologia usata dagli egittologi per molti anni, per descrivere i templi, sia in realtà abbastanza difficile da definire, questo sembra essere un problema riconosciuto. Ci sono anche lievi variazioni su questi termini come divino invece di culto e memoriale invece di mortuario. Dovrebbero anche essere usati?

Gli antichi egizi si riferiscono alle due varietà di tempio in modo diverso, “Mansion of Millions of Years” (Hwt-n t-HH-m-mp.wt), per i templi mortuari e “Mansion of the God” (hwt -nTr) per il tempio di culto, ma senza definire cosa si intende effettivamente con i termini. Le differenziazioni tradizionali come i templi mortuari situati sulla riva occidentale e i templi di culto a est non aiutano in quanto vi sono esempi di entrambi sui lati opposti. Alcuni re costruirono anche più di un tempio di ogni tipo su un lato diverso del fiume. Ad esempio Tuthmosis III costruì un Tempio di Milioni di anni a Karnak, sulla sponda orientale, la cosiddetta Sala del Festival che costruì anche in Cisgiordania nel nord Assasif. Questo tempio è anche chiamato Tempio di un milione di anni. Costruì anche a Deir el Bahri e dedicò quel tempio ad Amon, quindi è un esempio di tempio di culto in Cisgiordania.

È anche problematico utilizzare l'area dedicata al culto funerario reale come definizione del fatto che il tempio sia un tempio funerario. Il tempio Gurna di Seti I può seriamente essere chiamato tempio funerario quando il culto reale è una piccola parte sul retro dell'edificio che si raggiunge uscendo dal tempio vero e proprio e scendendo dal lato verso il retro del muro meridionale. Considerando che il tempio principale ha cappelle per Osiride, Ptah, Amon, Mut e Khonsu e un altare solare che sono molto più grandi e prominenti. Ci sono poi templi come il tempio di Seti I ad Abydos che, sebbene abbia una cappella dedicata a Seti I, ha anche numerose altre cappelle, il che ci impedisce di dire che se il tempio ha una cappella per il re, non importa quale dimensioni, che lo rendono un tempio funerario. Il tempio di Abydos è un tempio di culto molto speciale per Osiride. Di conseguenza, definire effettivamente cosa sia un tempio funerario o di culto è irto di difficoltà.

Per fortuna, ai fini di questo saggio, altre fonti sono più disposte a scendere da un lato della barricata. Il tempio di culto è il più facile da capire per noi perché è il luogo in cui risiedeva un particolare dio o dei e dove si svolgevano le attività di culto, che potremmo chiamare culto. Il tempio funerario, al contrario, era la versione reale delle cappelle mortuarie annesse alle tombe private, e il suo scopo fondamentale era quello di fornire offerte per l'uso del re morto e di assicurare la sua benefica sopravvivenza nell'aldilà. Quindi per i nostri scopi possiamo prendere questa definizione semplificata. In effetti il ​​primissimo tempio funerario costruito da Hatshepsut fu costruito sul lato orientale del monumento che circonda la tomba che imita il tempio funerario dell'Antico Regno sul lato di una piramide. Era solo che la sua struttura era la montagna naturale piuttosto grande.

Sfondo
Fu solo nel Nuovo Regno che i templi furono costruiti in pietra. La nostra conoscenza di ciò che li ha preceduti o di come è nato il design è necessariamente scarsa poiché i loro predecessori non sopravvivono. Kemp suggerisce che la storia e il design del tempio possono essere classificati come formali precoci, formali maturi e formali tardivi. I templi del Nuovo Regno rientrano nella categoria Maturo Formale. È probabile che la disposizione fosse simile a quella dei templi precedenti, doveva esserci sempre un'area sacra speciale dove risiedeva la statua del dio. Questo era a un livello più alto rispetto al resto dell'area e il progetto successivo del livello del pavimento leggermente ascendente lo copia.

Design
Sembra che il piano generale sia stato definito in modo approssimativo e la scelta e il numero di elementi, cortile, sala e santuario, sia stata una scelta personale. Il tempio funerario utilizzava questi stessi elementi, cortile aperto, sale ipostili, santuario, nello stesso ordine rendendo il tempio di culto l'ispirazione per il tempio funerario. Il tempio non consisteva solo del tempio vero e proprio, ma di tutti gli edifici accessori, giardini, magazzini, officine e abitazioni. Vedi Fig. 1. Quindi sia i requisiti secolari che quelli divini potrebbero essere soddisfatti. Le vie processionali, anche se al di fuori dei confini del tempio, sono una parte importante del disegno generale, dove Dio incontrava il popolo anche se era nascosto nel santuario della barca. Anche il design complessivo del recinto del tempio non era rigido, sebbene vari elementi siano generalmente incorporati. Ad esempio, sebbene sia stato diligentemente cercato, al Ramasseum non è stato trovato alcun lago sacro o pozzo. Quindi ogni re selezionava o enfatizzava gli elementi che preferiva.

Oltre a seguire lo schema di una casa, il tempio seguiva anche il disegno del mondo che li circondava. I soffitti sono ricoperti di stelle, le colonne prendono la forma di papiro e loto e forse che le pareti ondulate potrebbero essere state costruite per imitare le acque di Nun e che i piloni rappresentano il geroglifico per l'orizzonte. L'orientamento è generalmente da est a ovest, anche se ci sono eccezioni occasionali come il tempio di Luxor. Ciò significava che il sole sarebbe sorto e tramontato tra i piloni.

La decorazione esterna del tempio mostra ciò che il re voleva che la gente sapesse di lui e l'interno ciò che voleva che gli dei sapessero di lui. La parte anteriore del pilone mostra spesso scene di guerra. Il re che colpisce i suoi nemici è un tema comune e porta il significato nascosto del re che sottomette il caos esterno nel suo ruolo di sostenitore di Maat. I piloni di Karnak ne hanno molti esempi. Un'altra scena comune è il re che è eroico e bellicoso in un carro che lancia frecce contro i nemici. Vari dei accompagnano le scene, spesso il Dio del tempio di culto, un Dio di registrazione come Thoth o Seshat o un Dio guerriero alternativo come Neith o Sekhmet. Spesso c'è un elenco di città prigioniere e questo avrebbe aggiunto un vantaggio propagandistico.

All'interno del tempio il re sarebbe stato mostrato mentre faceva offerte agli dei, sia il Dio del tempio che gli altri dei nel pantheon. Allo stesso tempo il re sta mostrando riverenza per gli dei e gli dei ricompenseranno il re per questo atto di devozione. Gli eventi importanti nella vita del re sono spesso registrati. Ad esempio l'incoronazione del re, esempi sono a Medinet Habu e Karnak.

Funzione
La funzione di un tempio di culto era quella di fornire un luogo nascosto per la statua del dio e un luogo di teatro. Il tempio era un possibile sito(i) di una celebrazione di Heb Seb o incoronazione, ma soprattutto era la casa del Dio, dove risiedeva, dove venivano ricevute offerte, bruciato incenso, indossati abiti specifici, danze eseguite e il Dio rivitalizzato. I templi di culto potrebbero essere a livello nazionale o locale, quelli nazionali potrebbero ospitare funzioni come l'incoronazione del re o la sua festa di Heb Seb.

Era anche importante che il re fosse visto costruire templi. Il re doveva essere visto offrire agli dei in perpetuo.

Il nostro uso della parola sacerdote porta molto bagaglio dalla nostra cultura, ad esempio implica la cura pastorale della congregazione, l'insegnamento della teologia e riti di passaggio come i battesimi. Questi non erano aspetti del ruolo di un sacerdote egiziano. Era un servitore del Dio e il suo ruolo era quello di servire il dio. Proprio come un servitore in una casa normale.

Confronto
Quali sono le differenze e le somiglianze tra un tempio funerario e un tempio di culto? Un tempio funerario ha una cappella a beneficio del re e del ka reale. Questo tempio funerario è il luogo delle offerte e il tempio stesso è basato su templi di culto. Questa non deve essere la funzione principale o unica del tempio, ma può essere limitata a una piccola parte del tempio come quella di Seti I. Il design tuttavia è lo stesso per entrambi i templi selezionando uno o più dei vari elementi da tutti quelle possibili sia per il complesso del tempio che per l'edificio vero e proprio.

Ci sono anche altre differenze meno importanti. Piuttosto che le teste legate a Dio alle sfingi, come le sfingi con la testa di ariete nei templi di Karnak e Luxor, ci sono sfingi con la testa di sciacallo. Merenptah e Ramses II ne avevano dozzine nei loro templi e ce ne sono ancora esempi sul posto. C'è spesso un palazzo del tempio attaccato a un tempio funerario. Questo non era il luogo in cui viveva il re, ma semplicemente una casa estiva o una capanna da picnic utilizzata durante le cerimonie tenute al tempio poiché non c'erano cucine.

Quindi è la funzione che è diversa nei due tipi di tempio, non il design, la posizione o gli elementi e questa funzione può essere limitata a una piccola parte del tempio

Un buon esempio di tempio funerario è il tempio di Seti I. La porta del primo pilone è realizzata in pietra calcarea ed è decorata. Presenta due cortili aperti con possibile colonnato coperto che conduce ad un portico con tre ingressi. Sul lato sinistro o meridionale del primo cortile c'è un piccolo palazzo del tempio. Ha due ingressi e al centro c'è un salone a pilastri con una scalinata che conduce ad una finestra delle apparenze. Queste finestre permettevano al re di apparire a individui selezionati circondati da scene che mostravano potere e maestà, spesso per presentare ricompense costose come collari d'oro.

Il secondo cortile è ad un livello più alto del primo cortile ed è il cortile Heb Seb. Questo cortile è circondato da un muro. L'ingresso destro (più settentrionale) conduce ad uno spazio aperto con un altare utilizzato per il culto del sole. L'ingresso centrale conduce ad una sala ipostila con alcuni vani laterali. Le cappelle laterali mostrano il re che offre o riceve libagioni su di lui.

Questo porta poi a 5 cappelle dedicate ad Amon, Mut e Khonsu, la triade tebana, con l'aggiunta di cappelle a Osiride e Ptah. Queste cappelle sono decorate con immagini del santuario brigantino e del re che gli fa offerte. Sopra gli ingressi si trovano le immagini del dio a cui è dedicata la cappella. L'area centrale era decorata con 2 dee che allattano il re e molte scene per celebrare la ‘Bella Festa della Valle’. Il tempio di Seti sarebbe stato la prima tappa sulla riva occidentale di questo importante festival. Il re è sempre rappresentato inchinandosi, inginocchiato o inclinato davanti agli dei. Il tempio si allinea con il tempio di Karnak e dalla collina dietro il tempio è chiaramente visibile il primo pilone. La collina che sormonta la Valle dei Re domina il tempio

L'ingresso sinistro o meridionale conduce a una cappella dedicata a Ramses I, che non ebbe mai il tempo di costruire il proprio tempio funerario. Sul retro di questo tempio secondario ci sono alcune belle porte false. Uscendo dalla cappella laterale e andando in fondo dietro le false porte dell'area del tempio di Ramses I si trova un'ulteriore cappella per il culto mortuario reale. Questa è la parte che lo rende diverso da un tempio di culto, c'era un'area specifica dove si potevano fare offerte al re che veniva sepolto nella Valle dei Re. Gli androni sono interconnessi. Il pavimento del santuario è più alto di quelli che lo precedono e il tetto è più basso, il luogo più piccolo e più buio. Il tetto del tempio ha impronte scolpite nel pavimento, quindi questo deve aver avuto un significato.

Il tempio di Khonsu a Karnak è un eccellente esempio di tempio di culto poiché il design è coeso essendo eseguito da un numero limitato di re Ramses III, IV e XII. Quando ci sono molti re coinvolti nel design, come a Karnak, il design è più difficile da vedere perché ci sono così tante aggiunte e rielaborazioni. Il gateway dovrebbe essere ignorato in quanto è al di fuori del periodo di tempo tolemaico.

Il tempio è collegato sia al tempio di Mut che al tempio di Luxor da un viale di sfingi che conduce a un pilone. L'asse sud/nord è probabilmente dettato dalla necessità di allinearsi con il tempio di Luxor tramite il viale delle sfingi. Un'analoga alterazione assiale fu fatta al tempio di Luxor da Ramses II,

Questo viale avrebbe ospitato le processioni tra i vari templi e un'occasione per il popoloso di vedere la barca contenente la statua del dio. All'interno del pilone c'è una scala che porta in cima e in cima si possono vedere diverse ‘finestre’.

Dietro il pilone c'è un solo cortile aperto con un colonnato coperto, le colonne sono capitelli chiusi a bocciolo di papiro. Una scalinata conduce alla sala ipostila, che è illuminata da finestre celesti e contiene esempi di capitelli di papiro aperti. Le colonne sorreggono un tetto centrale più alto con capitelli a bocciolo chiusi che sorreggono il tetto laterale. Le finestre del celestino sono incassate nella parete laterale tra l'alto tetto centrale e le coperture laterali. Il tempio sale ulteriormente fino all'area del sacrario brigantino a palo e dell'ambulacro intorno ad esso. Mentre il pavimento del tempio sale, il livello del tetto scende. All'uscita, nell'angolo sud-est, c'è una scala che porta al tetto che ha una cappella. Ci sono stanze laterali e sul retro nel luogo più piccolo e buio, il santuario.

La decorazione interna è del re che fa offerte a una selezione di dei e barche degli dei, non solo a Khonsu. Solo il deambulatorio e le cappelle interne furono decorate dai re del Nuovo Regno, principalmente Ramses III e Ramses IV. La triade tebana domina, ma è presente anche l'altro dio della luna, Thoth. Khonsu è mostrato sia come un dio dalla testa di falco con una falce di luna che come un giovane ragazzo con un ciuffo di giovinezza e insegne lunari

Ci sono anche importanti immagini iconiche come il re che riceve libagioni e l'unificazione delle due terre. L'esterno del pilone non è decorato ma se fosse finito avrebbe senza dubbio mostrato il re che sconfigge i suoi nemici o una rappresentazione simile alla guerra. Il tempio avrebbe avuto un certo numero di statue e ce ne sono ancora alcune rimaste tra cui un babbuino che è associato agli dei della luna e del sole.

Conclusione
In conclusione non c'è o poca differenza nel design o nella decorazione tra un tempio funerario e un tempio di culto, solo la funzione. Elementi come piloni, cortili, santuari potrebbero comparire in entrambi


Seshat, Tempio di Luxor - Storia

  • Sezioni
    • Casa
    • Orario di inizio
    • Cosa aggiornare prima?
    • Indice del cerchio di pietre
    • Indice della posizione dell'eremita
    • Roveto Ardente
    • Vivo o morto
    • Senza uscita
    • amico caduto
    • Città abbandonata
    • In bella vista
    • solo leggi
    • La rabbia di Sobek
    • La via della natura
    • Flora reale
    • il bestemmiatore
    • Correnti sotterranee
    • fretta eccessiva
    • Lavoro bagnato
    • Sguardo di Pietra
    • Raggio di speranza
    • Il segreto di Toth
    • disperazione gemellare
    • Torre Pendente
    • Un Long Drink
    • Terre Fertili
    • Silenzio assordante
    • Valle divisa
    • fungo di pietra
    • mare di sabbia
    • Materiali per l'artigianato
    • XP
    • dracme
    • Punti abilità
    • L'armatura Isu
    • Guida al successo
    • Prologo (missione principale)
    • L'oasi (missione principale)
    • Il Falso Oracolo (Missione Principale)
    • Possa Amon camminare accanto a te (Main Quest)
    • La pesatura finale (missione principale)
    • Esplorando Siwa
    • Preparati (missione secondaria)
    • Nascondiglio (missioni secondarie)
    • Colpire l'incudine (Side Quest)
    • Riunione di famiglia (Side Quest)
    • Ratti d'acqua (missione secondaria)
    • Prigionieri nel tempio (Side Quest)
    • La promessa di Bayek (Side Quest)
    • Il guaritore (missione secondaria)
    • Campo di scarpata di corallo (posizione)
    • Tempio di Amon (Località)
    • Offerte dell'oracolo di Lysandros (posizione)
    • Punto di viaggio veloce del nord (posizione)
    • Tana della Iena (Località)
    • Tana Avvoltoio (Località)
    • Tana degli stambecchi (posizione)
    • Punto Halma (Località)
    • Cerchio di pietre di Serqet (posizione)
    • Cerchio di pietre del leone divino (posizione)
    • Nascondiglio dei banditi della Necropoli (posizione)
    • Nascondiglio della Casa di Sabbia (Località)
    • I segreti delle prime piramidi (DLC Side Quest)
    • Tasse Nascoste (Seconda Missione)
    • Il Libro dei Morti (Sidequest)
    • Agguato al tempio (Side Quest)
    • Ulteriore Voto (Side Quest)
    • Taste of Her Sting (Side Quest)
    • Signora del massacro (questione secondaria)
    • Diritto di nascita (Ricerca secondaria)
    • Fumo sull'acqua (missione secondaria)
    • Cripta perduta (posizione)
    • Nascondiglio del tempio abbandonato
    • Tana degli ippopotami (posizione)
    • Sala ipostila (posizione)
    • Mareoti del Sud Trireme (Località)
    • Mareia Trireme (Località)
    • Mareotis settentrionale Trireme (Località)
    • Ancoraggio Mareia (Località)
    • Nave affondata del desmoterio (posizione)
    • Relitto di Adexios Naftis (posizione)
    • I morti non raccontano storie (posizione)
    • Grotta dell'Anoia (Località)
    • Santuario di Thoth (punto di viaggio veloce)
    • Tana dei coccodrilli del lago Mareotis (posizione)
    • Tana Avvoltoio (Località)
    • Avamposto Sapthis (Località)
    • Apiario di Leirion (Località)
    • La puntura dello scarabeo (missione principale)
    • Le bugie dello scarabeo (missione principale)
    • Pompeo Magno (Missione Principale)
    • Abuso di potere (Side Quest)
    • Lo struzzo (missione secondaria)
    • New Kid in Town (Side Quest)
    • Lamento dell'operaio (Side Quest)
    • Felicità perduta (Side Quest)
    • La Vecchia Biblioteca (Side Quest)
    • Tutti gli occhi su di noi (Side Quest)
    • Conflitti di interesse (Side-Quest)
    • Mefkat (Località)
    • Campo Shemu (Località)
    • Nascondiglio Psenemphia (Località)
    • Nascondiglio di Dasos (Località)
    • Campo Pirro (Località)
    • Forte Nikiou (Località)
    • Campo Achlys (Località)
    • Nikiou Post (Località)
    • Il maestro delle tasse (questa secondaria)
    • Tempio di Horus (Località)
    • Rovine di Sapi Res (Località)
    • Tana dell'ippopotamo (posizione)
    • Hathor di Mefkat (Località)
    • Fine di Kleptes (Località)
    • Aya Parte I (Missione Principale)
    • Gennadio il Phylakitai (Missione Principale)
    • Fine del serpente (missione principale)
    • Aya parte II (missione principale)
    • Medjay egiziano (missione principale)
    • Battaglia del Nilo (Missione Principale)
    • Le conseguenze (missione principale)
    • L'ultimo dei Medjay (Missione principale)
    • Caduta di un impero, ascesa di un altro (Main Quest)
    • Serapide unisce (Side Quest)
    • Una decima con qualsiasi altro nome (Side Quest)
    • Il Filosofo Accidentale (Side Quest)
    • L'Odissea (Ricerca Secondaria)
    • Istruzione superiore (Ricerca secondaria)
    • L'ultima guardia del corpo (missioni secondarie)
    • L'ira dei poeti (ricerca secondaria)
    • Lo scriba sfuggente (missione secondaria)
    • The Symposiasts (Side Quest)
    • Phylakitai nell'occhio (Side Quest)
    • Vecchi tempi (missione secondaria)
    • Culla del gatto (Side Quest)
    • Grande biblioteca (posizione)
    • Sarapeion (Località)
    • Posto di guardia del muro sud (posizione)
    • Deposito militare Mareia (posizione)
    • Deposito militare di Pharos (posizione)
    • Iseion (Località)
    • Guarnigione di Pharos (Località)
    • Il Palazzo Reale (Località)
    • Tomba di Alessandro Magno (Località)
    • Armeria (posizione)
    • La Grande Sinagoga (Località)
    • Fessura stretta (posizione)
    • Casa di Aya (Località)
    • Trireme del Mediterraneo orientale (Località)
    • Blue Hooligans (Side Quest)
    • Cavalcata selvaggia (missione secondaria)
    • La donnola (missione secondaria)
    • Il fiume affamato (ricerca secondaria)
    • Scuderie Zephyros (Località)
    • Als Hideout (Località)
    • Menelaite Trireme (Località)
    • Taverna richiesta (Località)
    • Campo Menouthis (Località)
    • Tana del coccodrillo (posizione)
    • Guarnigione di Akra (Località)
    • Heket Beer Cache (Località)
    • Santuario di Serapide (Località)
    • Santuario di Aristotele (Località)
    • Tempio sommerso di Sarapeion (posizione)
    • Capanna Hamew (Località)
    • Molo del contrabbandiere (Località)
    • Tana della Iena (Località)
    • La iena (missione principale)
    • Legami preziosi (questa secondaria)
    • Ciò che è tuo è mio (questa secondaria)
    • Grande Sfinge (Località)
    • Passaggio della Sfinge (posizione)
    • Eesfet Oon-m'Aa Poo (Località)
    • Grande Piramide di Giza (Località)
    • Tomba di Chefren (Località)
    • Hemon Mastaba (Località)
    • Nascondiglio del tempio di Khufu (posizione)
    • Cimitero orientale Mastaba (posizione)
    • Nascondiglio di Khentkawes (Località)
    • Nascondiglio della cava esaurita (posizione)
    • Nascondiglio Per-Wsir (Località)
    • Villaggio perduto (Località)
    • Mausoleo del Corvo (Località)
    • Tomba di Menkaure (posizione)
    • Tomba dell'Adoratrice di Thoth (Località)
    • Tomba di Cheope (posizione)
    • Campeggio Kataskinono (Località)
    • Tana della Iena (Località)
    • Cerchio di pietre di Hathor (posizione)
    • Ancoraggio di Khensu (posizione)
    • Khem Trireme (Località)
    • Frazione di Ranos (Località)
    • Relitto di Sebennytos (Località)
    • Tana dei leoni (posizione)
    • Pelle spessa (missione secondaria)
    • Commercio equo (questione secondaria)
    • In protesta (Side Quest)
    • Nascondiglio di Potamos (Località)
    • Frazione Ipodoro (Località)
    • Avamposto di Anthylla (Località)
    • Porto di Mareia (Località)
    • La tana del coccodrillo (Località)
    • Città di Peristerion (Località)
    • Magazzino Sap-Meh (posizione)
    • Taua (Località)
    • Tana del coccodrillo (posizione)
    • Torre di guardia Hugros Crossing (Località)
    • Campo di Akronisos (Località)
    • Molo di Pyramides (Località)
    • Avamposto di Kerkasoros
    • Campo Agrophylake (Località)
    • Ancoraggio (posizione)
    • Trireme dell'Alto Nilo (Località)
    • Nascondiglio di Plesionhudir (Località)
    • Winbe (Località)
    • La corona di Akhet
    • Altare di Hapi (Località)
    • Castoff Tempio di Hapi (Località)
    • Tempio abbandonato di Kherty (posizione)
    • Tana del coccodrillo (posizione)
    • Ogdamos (Località)
    • Kalliergeia (Località)
    • Nascondiglio del Keno (Località)
    • Keno (Località)
    • La maschera della lucertola (missione principale)
    • Il volto della lucertola (Missione principale)
    • Odore più fallo (Side Quest)
    • Il dilemma del fornaio (Side Quest)
    • Sangue nell'acqua (Side Quest)
    • La canzone di Taimhotep (Side Quest)
    • Un sogno di cenere (Side Quest)
    • I bambini delle strade (Side Quest)
    • Mortem Romanum (missioni secondarie)
    • Tempio di Ptah (Località)
    • Tempio di Hathor (Località)
    • Cisterna Hathor (Località)
    • Palazzo d'Apries (Località)
    • Cripta Sommersa (Località)
    • Tempio sommerso di Ramses (posizione)
    • Caserma di Memphite
    • Nascondiglio di Apagogeas (Località)
    • Wabet (Località)
    • Cassa del soldato corrotto (posizione)
    • Villa Omorli (Località)
    • Yuny's Beset Villa (Località)
    • Cripta Fai-Jon Lamentu (posizione)
    • Ufficio degli Occulti (Località)
    • Missione bonus: un dono degli dei
    • Riti di Anubi (Side Quest)
    • Primo sangue (missione secondaria)
    • Quando cala la notte (Side Quest)
    • Mryitmw High (Località)
    • Un'alleanza ribelle (Side Quest)
    • Tomba di Djoser (Località)
    • Tomba di Sneferu (Località)
    • Piramide piegata di Sneferu (Località)
    • Nascondiglio Hugros (Località)
    • Per il nostro nascondiglio (posizione)
    • Carovana di Natron incagliata (Località)
    • Nascondiglio di Psammos (Località)
    • Scorta sfortunata (Località)
    • Tempio in rovina di Mafdet (posizione)
    • Avamposto di Ekdikesis (posizione)
    • Tana della Iena (Località)
    • Tana Avvoltoio (Località)
    • Tana del leopardo (posizione)
    • Tana del Cobra (Località)
    • Le scaglie del coccodrillo (Main Quest)
    • Assassinio nel tempio (Side Quest)
    • Nutrire Faiyum (Side Quest)
    • La maledizione di Wadjet (missione secondaria)
    • Attacco ribelle (missione secondaria)
    • Forgiare Siwa (Side Quest)
    • La malattia (ricerca secondaria)
    • L'oro di Sobek (missione secondaria)
    • Fuochi di Dioniso (Side Quest)
    • Demoni nel deserto (Side Quest)
    • La sposa (ricerca secondaria)
    • Tawaret Stone Circle (Località)
    • Nascondiglio degli Eremiti (Località)
    • Cerchio di pietre dei Pesci (posizione)
    • Mercato della Valle (Località)
    • Sarapeion di Karanis (Località)
    • Molo di Dionisia (Località)
    • Molo di Cleon (Località)
    • Tana di Wadjet (Località)
    • Nascondiglio Pannouki (Località)
    • Bakchias (Località)
    • Campo Trireme spiaggiato (Località)
    • Dionisia Caravanserraglio (Località)
    • Campo Faro di Euhemeria (Località)
    • Blocco di Okteres (Località)
    • Negozio nascosto di cereali (Località)
    • Granaio Reale Euhemeria (Località)
    • Villaggio di pescatori abbandonato (posizione)
    • Felucca distrutta (posizione)
    • Sequestrato Oikos (Località)
    • Casa di Dionisia requisita (Località)
    • Filoteride (Località)
    • Trireme affondata (Località)
    • Tempio sommerso di Pnepheros (posizione)
    • Tempio Senwosret II (posizione)
    • West Moeris Trireme (Località)
    • Sea of ​​Sobek Anchorage (posizione)
    • Ancoraggio a Shi-Wer (posizione)
    • East Moeris Trireme (Località)
    • Volta delle Meraviglie (Località)
    • Deposito sotterraneo (Località)
    • Isola del Corno d'Oro (Località)
    • Ketket Cove Hideout (Località)
    • Tana dell'ippopotamo (posizione)
    • Tana della Iena (Località)
    • Tana Avvoltoio (Località)
    • Le fauci del coccodrillo (missione principale)
    • Il riposo di Shadya (missione secondaria)
    • Combattere per Faiyum (Side Quest)
    • Le lacrime di Sobek (Side Quest)
    • Fauci di Sobek (Side Quest)
    • Cattiva fede (missione secondaria)
    • Il Campione (Ricerca Secondaria)
    • L'uomo bestia (missioni secondarie)
    • Tempio di Sobek (Località)
    • Casa di Iwn (Località)
    • Granaio Kerkesoucha (Località)
    • Molo di Hephaistias (Località)
    • Dioryx Megale Wharf (Località)
    • South Moeris Trireme (Località)
    • Necropoli di Rubbayat (Località)
    • Arsenale dell'ombelico di Neorion (posizione)
    • Nave Naukleros ormeggiata (posizione)
    • Villa Faiyum Nomarch (posizione)
    • Granaio reale di Filadelfia (posizione)
    • Schena Wab (Località)
    • Molo Psenhyris Trireme (Località)
    • Grotta di Sesen (Località)
    • Stathmos confiscato (sede)
    • Immerso Reed Pakton (Località)
    • Piamouei Colossi (Località)
    • Tana del coccodrillo (posizione)
    • La situazione dei ribelli (Side Quest)
    • Cerchio di pietre Apis (Località)
    • Cerchio di pietre Goatfish (Località)
    • Tomba d'oro (posizione)
    • Oun-mAa Niye Ressoot (Località)
    • Tomba dei Nomadi (Località)
    • Tempio di Alessandro (Località)
    • Tromba delle scale di Kaminada (posizione)
    • Oasi di Hmat (Località)
    • Scavare sepolture (luogo)
    • Altare di Demiourgos (Località)
    • Ouahe (Località)
    • Campo Tamaris (Località)
    • Campo Hetoimazo (Località)
    • Camp Dory (Località)
    • Campeggio Khoikos (Località)
    • Campo Xeros (Località)
    • Cittadella di Pissa Oros (Località)
    • Cresta Bathoslythos (Località)
    • Tana della Iena (Località)
    • Tana Avvoltoio (Località)
    • Tana Avvoltoio 2 (Località)
    • Bewail Mountain Cave (Località)
    • Campo Saragina (Località)
    • Tana del leopardo (posizione)
    • Tana dei leoni (posizione)
    • Occhi non vedenti (Side Quest)
    • Il buon romano (Side Quest)
    • Caserma Romana Balagrae (Località)
    • Una mela cattiva (Side Quest)
    • Prendendo la libertà (Side Quest)
    • Carpe Diem (Side Quest)
    • Halo of the Huntress (Side Quest)
    • Le ombre di Apollo (questa secondaria)
    • Asklepieion (Località)
    • Oracolo di Apollo (Località)
    • Aquaeductus Kyrenaike (Località)
    • Torre Romana Auritania (Località)
    • Torre di guardia romana (posizione)
    • Cittadella romana di Kyrenaika (posizione)
    • Avamposto di Prasinos (Località)
    • Campo di cava romana (posizione)
    • Campo di caccia romano di Collis (Località)
    • Torre romana di Akabis (posizione)
    • Nascondiglio dei banditi (Località)
    • Nascondiglio della Necropoli (Località)
    • Nascondiglio alto Kastor (Località)
    • Nascondiglio di Poludeukes (Località)
    • Nascondiglio del burrone disperato (Località)
    • Rifugio per i rifugiati (Località)
    • Depositi di legname (posizione)
    • Staffetta Poimen (posizione)
    • Theras Ampelos (Località)
    • Rovine del Lago delle Nuvole (Località)
    • Tana del leopardo (posizione)
    • Tana Avvoltoio (Località)
    • Campo Romano di Surus (Località)
    • Il suo servizio segreto (Side Quest)
    • Forte romano di Chernsonesos (posizione)
    • Torre Romana Livio (Località)
    • Torre romana Thintis (posizione)
    • Torre romana di Bemulos (posizione)
    • Campo Romano di Hydrax (Località)
    • Belvedere desolato (Località)
    • Nascondiglio di Kelida (Località)
    • Theodoros Roadside Camp (Località)
    • Nemein di Endumion (Località)
    • Legio XXXVII Darsena Romana (Località)
    • Archile Pandocheion (Località)
    • Fontana Hudor (Località)
    • Laboratori di tintura Erython (sede)
    • Santuario di Igea (Località)
    • Insediamento di Capo Chersonesos (Località)
    • Tana dei leoni (posizione)
    • Great Twins Stone Circle (Località)
    • Rovine di Sobek nel deserto bianco (posizione)
    • Whymhty Vault (Località)
    • Nascondiglio delle cascate del deserto (posizione)
    • Nascondiglio della stazione di dispensa (posizione)
    • Djbt Jm Hideout (Località)
    • Desheret Dewu (Località)
    • Nascondiglio di Herwennefer (Località)
    • Sette contadini (missione secondaria)
    • Cerchio di pietre di Horus (posizione)
    • Scales Stone Circle (Località)
    • Tomba del Cinico (Località)
    • Campo di spiaggiamento di Trireme (Località)
    • Torre di guardia (posizione)
    • Profondità di Senehem (Località)
    • Nascondiglio della cava degli Arsinoiti (Località)
    • Avamposto devastato (Località)
    • Tana dell'ippopotamo (posizione)
    • Tana della Iena (Località)
    • Tana dell'ippopotamo (posizione)
    • Tana del leopardo (posizione)
    • Campo di Qetesh e Resheph (Località)
    • Tempio di Thoth (Località)
    • Tomba di Smenkhkare (posizione)
    • Tomba di Amenemhat III (Località)
    • Eeyoo Sekedoo Aat (Località)
    • Diga di Cleon (Località)
    • Forte Boubastos (Località)
    • Cava di calcare (posizione)
    • Diga di Kleithra (posizione)
    • Archivi del tempio (posizione)
    • Dock Metallon (posizione)
    • Uliveto di Etesia (Località)
    • Iw Forgotten Cache (posizione)
    • Tana dei leoni (posizione)
    • La Matriarca (Side Quest)
    • Magazzino dei Toparchi (Località)
    • Molo di Kerke (Località)
    • Trireme del Nilo Meridionale (Località)
    • Ancoraggio Aneb-Hetch (posizione)
    • Tomba Sconsacrata (Località)
    • Relitto di Opos Kerkouros (posizione)
    • Tana del leopardo (posizione)
    • Via dei Gabiniani (Missione Principale)
    • Aya: Blade of the Goddess (Main Quest)
    • Riunione (Side Quest)
    • Da predatore a preda (Side Quest)
    • Lavoro di ricognizione (missioni secondarie)
    • Carico sciolto (missione secondaria)
    • Tempio di Khonsou (Località)
    • Demense di Sekhem (Località)
    • Casa di Galeno (Località)
    • Campo Romano di Mithidrate (Località)
    • Campo Nisi (Località)
    • Nave del delta del Nilo (posizione)
    • Ancoraggio Sap-Meh (posizione)
    • Complesso romano di Carcer (posizione)
    • Neith Cradle Hideout (Località)
    • Nascondiglio di Thenessos (Località)
    • Nascondiglio di Lah (Località)
    • Capanne di Irsu (Località)
    • Grotta della Cacciatrice (Località)
    • Naufragio di Zoiontegoi (Località)
    • Desher Bluff (Località)
    • Cache di Meketre (Località)
    • Albero triste (posizione)
    • Resti di Elephas (Località)
    • Wdj-ur Wreck (posizione)
    • Trireme abbandonata (Località)
    • Rifugio di Kheruel (posizione)
    • Debacle di Liontari (Località)
    • Stagno di Chata (Località)
    • Casa di Nehi (Località)
    • Periferia di Herakleion (Località)
    • La tana del coccodrillo (Località)
    • Tana dell'ippopotamo (posizione)
    • Tana del coccodrillo (posizione)
    • Tana del coccodrillo (posizione)
    • Il campo romano di Jumbe (posizione)
    • Cima del monte Ra-Horakhty (posizione)
    • Tomba di Nomarch (posizione)
    • Seshem.eff Er Aat (Località)
    • Cerchio di pietre di Osiride (posizione)
    • Oasi acquifera (Località)
    • Caverna di Hotep (Località)
    • Non ti diverti? (Ricerca marginale)
    • Morto nell'acqua (Side Quest)
    • Lure of Glory (Side Quest)
    • Padre Fondatore (Side Quest)
    • Pulce di Cirene (Side Quest)
    • Mio fratello per un cavallo (Side Quest)
    • Giocare con il fuoco (Side Quest)
    • Potere assoluto (missione secondaria)
    • La trappola per topi (missione secondaria)
    • Gatto e topo (Side Quest)
    • Contrabbandieri di Cirene (Side Quest)
    • Pax Romana (missione secondaria)
    • Tempio di Zeus (Località)
    • Apollonio di Cirene (Località)
    • Tomba di Battos (posizione)
    • L'Acropoli (Località)
    • Caserma Romana Apollonia (Località)
    • Villa di Leandro (Località)
    • Caserma Cirene (Località)
    • Trireme del Mediterraneo occidentale (posizione)
    • Campi di Apollonia (Località)
    • Fattoria Silphion (Località)
    • Santuario sommerso di Aristotele (posizione)
    • Relitto della spedizione di Thibron (posizione)
    • Ancoraggio di Ahment (posizione)
    • Tomba di Seth-Anat (posizione)
    • Anche Qeneb Kah'Aiye (Località)
    • Vale la pena acquistare il DLC Gli Occulti?
    • Minaccia in arrivo (missione introduttiva)
    • Gli Occulti (Missione Principale)
    • Terra di Turchese (Missione Principale)
    • Dove muoiono gli schiavi (Missione principale)
    • Le mura del sovrano (missione principale)
    • Il sole al tramonto (missione principale)
    • Nessuna catena troppo spessa (missione principale)
    • Sic Sempre Tyrannis (Missione Principale)
    • Il Bene Superiore (Missione Principale)
    • L'ascesa di Shaqilat (missione secondaria)
    • L'ombra dello scarabeo (Side Quest)
    • L'ombra assassina (missione secondaria)
    • Howls of the Dead (Side Quest)
    • Rispetta tuo fratello (Side Quest)
    • La ballata di Si-Mut e Gertha (Side Quest)
    • Frammenti di una stella (missione secondaria)
    • Castra Vetus Villam (Località)
    • Operum Tuorum Gemmam Castra (Località)
    • Paratiritirio (Località)
    • Wall-of-the-Ruler (posizione)
    • Vilicus Castra (Località)
    • Forte Clostra (Località)
    • Avamposto sotterraneo (posizione)
    • Deposito di olio di Klysma (posizione)
    • Klysma Trireme (Località)
    • La Necropoli (Località)
    • Tempio sommerso di Seshat (posizione)
    • Canyon di Reaver (Località)
    • Tempio di Thoth (Località)
    • Cava subacquea (posizione)
    • Isola Duat (Località)
    • Grotta di Ur'in (Località)
    • Shur Cava (Località)
    • Rovina dimenticata (Località)
    • La Trireme dello Scarabeo (Località)
    • Le viscere del Sinai (Località)
    • Lago di Anubi (Località)
    • Madama (Località)
    • Grotta di Seshat (Località)
    • Monumento smontato (posizione)
    • Castra Pyramis (Località)
    • Amenmesse Pyramid Camp (Località)
    • Faucibis Amenmesse (Località)
    • Tempio di Baal (Località)
    • Trireme del Mar Rosso (Località)
    • Castra Litore (Località)
    • L'Isola Turchese (Località)
    • Punto Mafkat (Località)
    • Cerchio di pietre di Sobek (posizione)
    • Cerchio di pietre di Ankh (posizione)
    • Klysma Nome La tana del leopardo (posizione)
    • Tana dello stambecco di Klysma Nome (posizione)
    • Klysma Nome Hyena Lair (Località)
    • Madiama Nome Hyena Lair (Località)
    • Madiama Nome Leopard Lair (Località)
    • Madiama Nome Leopard Lair 2 (posizione)
    • La tana dell'avvoltoio di Madiama Nome (Località)
    • Arsinoe Nome Crocodile Lair (Località)
    • Arbusto furtivo (Indovinello del papiro)
    • Le cose buone arrivano. (Indovinello del papiro)
    • Causa persa (Indovinello del papiro)
    • Strumento di Apis (Indovinello del Papiro)
    • risultati
    • Trovare più cristalli di carbonio
    • Domande frequenti sulla prima ora
    • Guida al successo
    • Tesori dell'enigma
    • La maledizione dei faraoni I (missione principale)
    • Nessun onore tra i ladri (missione principale)
    • La Signora delle Grazie (Missione Principale)
    • L'ascesa di Aten (Missione principale)
    • L'eretico (missione principale)
    • La Maledizione dei Faraoni II (Main Quest)
    • Sangue nell'acqua (missione principale)
    • Bambino senza madre (Side Quest)
    • La maledizione dei faraoni III (missione principale)
    • Re dei Re (Missione Principale)
    • Il cuore e il nome di un faraone (Side Quest)
    • Hemset di un faraone (missione principale)
    • Il Ka di un faraone (missione principale)
    • La Triade Tebana (Side Quest)
    • Burnt Offerings (Side Quest)
    • A Sister's Vow (Side Quest)
    • Idol Hands (Side Quest)
    • Master of the Secret Things (Side Quest)
    • Drowned Tools (Side Quest)
    • Unfair Trade (Side Quest)
    • National Treasures (Side Quest)
    • Fish out of Water (Side Quest)
    • Laid To Rest (Side Quest)
    • Crocodile Tears (Side Quest)
    • Losers Weepers (Side Quest)
    • Perchance to Dream (Side Quest)
    • Temple of Karnak (Location)
    • Luxor (Location)
    • Thebes Garrison (Location)
    • Theban Dock Guard Post (Location)
    • Tychon's Villa (Location)
    • Eastern Gate Guard Post (Location)
    • Southern Guard Post (Location)
    • Theban Archive (Location)
    • Seized Warehouse (Location)
    • Ship Graveyard (Location)
    • Thebes Nome Crocodile Lair (Location)
    • Cursed Farm (Location)
    • Bandit Hut (Location)
    • Wrecked Felucca (Location)
    • Theban Guard Post (Location)
    • Broken Dock (Location)
    • Bonepicker Hideout (Location)
    • Thebes Nome Hippopotamus Lair (Location)
    • Temple of Hatshepsut (Location)
    • Temple of Hatshepsut Wharf (Location)
    • House of millions of years of Usermaatra-stepenra (Location)
    • The Worker's Necropolis (Location)
    • West Nile Guard Post (Location)
    • Nile Outpost (Location)
    • Nile Wharf (Location)
    • Valley of the Nobles (Location)
    • Pilgrim's Road (Location)
    • Necropolis of the Nobles (Location)
    • Necropolis of the Nobles Hideout (Location)
    • Theban Necropolis Vulture Lair (Location)
    • Colossi of Memnon (Location)
    • Shrine of Amun (Location)
    • Swenett Barracks (Location)
    • Flooded Farmhouse Hideout (Location)
    • Marshlands Hideout (Location)
    • Hunter's Dock (Location)
    • Fishing Village (Location)
    • Unknown Tomb (Location)
    • Tomb Robber's Hideout (Location)
    • Yebu Nome Crocodile Lair (Location)
    • Swenett Outpost (Location)
    • Swenett Guard Post (Location)
    • Pillager's Hideout (Location)
    • Cobra Oasis (Location)
    • Whispering Hollows Camp (Location)
    • Aladjata Hideout (Location)
    • Buried Temple Hideout (Location)
    • Disputed Well (Location)
    • Lost Quarry Hideout (Location)
    • Spring of Serqet (Location)
    • Old Kingdom Excavation Site (Location)
    • Yebu (Location)
    • Moon Curser Village (Location)
    • House of the Blue Lotus (Location)
    • Sunken Merchant Ships (Location)
    • Papyrus Estate (Location)
    • Vulture's Camp (Location)
    • Nut's Cavern Hideout (Location)
    • Waset Desert Leopard Lair (Location)
    • Yebu Nome Hyena Lair (Location)
    • Something Rotten (Main Quest)
    • Soured Libations (Main Quest)
    • Cleansing Rite (Main Quest)
    • Love or Duty (Side Quest)
    • The Palace of the Lady of Grace (Aaru)
    • Gate of Aaru (Aaru)
    • Desecrater's Camp (Location)
    • Nut's Gift (Aaru)
    • House of Libations (Aaru)
    • Nefertiti's Spring (Aaru)
    • The Leaning Statue (Aaru)
    • Lodge of Names (Aaru)
    • Royal Bakery (Aaru)
    • Foundation Offering (Aaru)
    • Brewer's Landing (Aaru)
    • Tower of Deathless Feathers (Aaru)
    • House of the Threshed Grain (Aaru)
    • Dock of the Eclipse (Aaru)
    • Serqet's Altar (Aaru)
    • Gods or Creed (Side Quest)
    • The Hawk (Side Quest)
    • The Cat (Side Quest)
    • The Ibis (Side Quest)
    • Guardians of Aten (Aten)
    • West Gate (Aten)
    • East Gate (Aten)
    • Bridge of Supplicants (Aten)
    • Wharf of the Aten (Aten)
    • Royal Palace (Aten)
    • King's House (Aten)
    • Royal Barracks (Aten)
    • Chambers of Reflection (Aten)
    • Great Temple of the Aten (Aten)
    • Shrine of Akhenaten (Aten)
    • Vault of the Aten (Aten)
    • House of the Warriors (Aten)
    • Forbidden Ruins (Aten)
    • House of the Sacred Crocodile (Aten)
    • Tomb of the Warrior (Aten)
    • Aten Crocodile Lair (Aten)
    • Serqet's Garden (Aten)
    • Shield or Blade (Side Quest)
    • A Necessary Evil (Side Quest)
    • The God's Spark (Side Quest)
    • Khepri's Amulet (Side Quest)
    • Sanctuary of Anubis (Duat)
    • Funeral Parlor Store (Duat)
    • Altar of Apep (Duat)
    • Hall of Knowing (Duat)
    • Central Gate (Duat)
    • Apep Khat (Duat)
    • Altar of the Guardians (Duat)
    • Lotus Cavern (Duat)
    • Funeral Parlor (Duat)
    • Guardian of Apep (Duat)
    • Caverns of Anubis (Duat)
    • Temple of Tutankhamun (Duat)
    • Natron Workshop (Duat)
    • Canyon Treasury (Duat)
    • Scorpion Lair (Duat)
    • Halls of Serqet (Duat)
    • Follower or Leader (Side Quest)
    • Pavilion of Judgement (Heb Sed)
    • Orion's Crater (Heb Sed)
    • Royal Guards Rest (Heb Sed)
    • Nomad's Rest (Heb Sed)
    • Gate of Heb Sed (Heb Sed)
    • Maryannu Camp (Heb Sed)
    • Valley of Scorpions (Heb Sed)
    • Caverns of the Valiant (Heb Sed)
    • The Siege of Dapur (Heb Sed)
    • Battlefield of Kadesh (Heb Sed)
    • Heb Sed Scorpion's Lair (Heb Sed)
    • Serqet's Chamber (Heb Sed)

    Seshat's Sunken Temple

    A shoreline ruin in Madiama Nome.

    Three treasures here, all of them underwater. The farthest out is just on the seafloor- a small red chest by the remains of wall.

    For the middle one, you'll need to dive down through the big square hole near the marker, then swim southeast.

    For the last, enter the underwater passage that leads right under the temple itself, and bear left at the crocodile statue.

    Snag this last treasure from a large red chest to complete the location, and don't forget you can fast travel while underwater.


    Festival

    The most important Festival at Luxor was the Beautiful Feast of Opet. It was from this festival that the version of Amun worshiped at Luxor got his name, Amenemope. This name meant “Amun of the Opet” and the Egyptians called the temple the Southern Opet. The festival took place yearly during Akhet.

    Akhet was the season when the Nile flooded. The Egyptians associated the Opet Festival with fertility. It lasted for anywhere from eleven days to one month, depending on the period of Egypt’s history. During the festival, the statues of Amun, Mut and Khonsu at Karnak traveled to Luxor in small boats.

    © kairoinfo4u - Relief at Luxor, depicting the Beautiful Feast of Opet

    The exact meaning of some of the festival’s parts which are depicted at Luxor are difficult to determine. Scholars believe there was a sacred marriage ceremony involving the king and queen that was a part of the festival. They also think the Egyptians believed the festival restored the Pharaoh’s power. There was a ritual coronation ceremony where the king received crowns from different deities.


    Egyptian Gods: Seshat

    Seshat is the ancient Egyptian deity for wisdom, knowledge and writing whose following date back as early as the Second Dynasty. She hailed from Lower Egypt yet her following embraces the whole nation. She is the seen as a wife, daughter and sometimes a female aspect of the god of writing and moon, Thoth and mother of Hornub. Her name may also be spelled as Sesat, Seshet, Safkhet, Sesha, Sesheta or Seshata whose meaning is “she who scrivens” or “she who scribes”. She is credited to be the inventor of writing.

    She is the goddess and patron of architecture, astrology, astronomy, building, measurement mathematics, historical records and surveying. She is also patron of all types of writing like accounting, the taking of census and auditing. According to a certain myth, Seshat invented writing, but it was her spouse, Thoth who brought and taught writing to the people.

    Her Many Titles an Roles

    She is represented in art as a woman wearing a long sheath dress made of leopard, cheetah or wildcat skin that resembled that of funerary priests. However, the pattern of the spots on the hide is believed to be representative of the stars – a symbol of eternity. She often wears a headdress made of a stylized papyrus plant – symbolizing the role of papyrus plant as paper for ancient Egyptian writing. The papyrus plant may be seen with six spurs resembling that of a seven-pointed star. In some cases, her head may be seen with a seven-pointed star over two inverted horns that looked like crescent or a crescent (in homage to her moon god husband, Thoth) with two falcon feathers. This aptly connects with her epithet Sefket-Abwy meaning “She of seven points” or “Seshat opens the door of heaven for you”. Another variety is when the crescent moon degenerates into two horns. This time, Seshat is known as Safekh-Aubi that means “She who wears the Two Horns”

    She is seen as holding the palm stem that bears notches or the scribe’s pen and palate in her hands. This signified her role as record keeper of the passage of time. In fact, she is a royal scribe who keeps track of the rule of the pharaoh including his achievements, and triumphs. She also records all the speeches the pharaoh has made especially during the crowning ceremony and approves the record of foreign captives and supplies acquired in military campaigns. She is often seen offering palm tress to the pharaoh to signify a long reign. Her most important function in this aspect is recording the pharaoh’s regnal years and jubilees. She would help pharaohs celebrate 30 years of reign in the Sed Festival of the New Kingdom.

    She is also known as “Mistress of the House of Architects” and “Seshat, Foremost of Builders”. In this aspect, she is seen holding other tools including wound cords used by stretching for surveying land and structures. She assisted the pharaoh in the ritual of stretching the cord that will serve as basis for laying the foundations of a temple and other significant structures. The cord is the mason’s line used to measure the dimensions of the building.

    She is known as the “Mistress of the House of Books”, “She who is Foremost in the Library”, and “Mistress of Books” because she guarded the library of the gods. She is often seen arranging Thoth’s scrolls and spells. Because of this, she became the patron of all earthly libraries and librarians.

    As a funerary goddess, she is believed to keep the memories of the dead alive by keeping a tab of the happenings of the life of each person by writing down accounts of their lives. She has the power to grant the pharaoh immortality by writing his name in the Tree of Life.

    Her priests were known guardians of scrolls where the most important knowledge and spells are preserved and handed down to generations. This made her the goddess of history as well.

    There is no evidence of a temple ever built to her honor. However, there is proof to her following because in the fourth dynasty, on his Slab Stela, Wep-em-nefret was known as the Overseer of the Royal Scribes and Priest of Seshat whose principal sanctuary was found in Heliopolis.


    Seshat, Luxor Temple - History

    The notion that Seshat is the patron goddess of cannabis is not so far-fetched. Her symbol is among the oldest hieroglyphs, and although cannabis is not native to North Africa, it would have grown well there—and been available through trade routes. Indications for use of cannabis and instructions for preparation are in some of the oldest medical texts in existence. [i]

    Temple walls depict festive royal spirituals featuring beer, wine, psychoactive concoctions [ii] , ceremonial sacrifices, and exotic dancers including the Seshat priestess herself—turning heads in a dazzling leopard-skin number favored by funerary priests. Lotus buds soaked in wine produced a spiritual effect of such importance that much of their art and architecture was devoted to the flower.

    No temples to Seshat have ever been found, and the psychoactive use of cannabis in ancient Egypt is thought to be less well documented—or maybe the truth is all over the walls and we just can’t see it through the haze of drug war propaganda.

    Prohibition did not start with the banning of cannabis in the 1930s. It began many centuries earlier with religious edicts that forbid—on pain of death—the use of psychoactive plants as spiritual sacraments. The industrial revolution went even further by creating a propaganda campaign that turned the world against natural medicines, and by outlawing plants that could deliver euphoric and/or spiritual sensations.

    That’s where Seshat comes in. We know the ancient Egyptians were intelligent, spiritual, and as a culture, very successful (For the United States to be half as long-lived, our Constitution would have had to date back to the mid-700s AD). If cannabis was revered in those ancient times the way it is today (mostly in the shadows by people you’d never think…) that’s one more body slam against the crumbling walls of prohibition.

    Establishing the Proof

    Here are six Seshat emblems from their golden age The New Kingdom (c.1550-c.1069) [1]

    Artistic interpretations and dynastic variations are an excellent measure for eliminating popular guesses. For example, if the top piece looks like a bow at Luxor and like horns at Karnak, it probably isn't representating either one the explanation must work across all variations. (Condition 1)

    Since the two parts of the emblem never appear separately, the explanation must describe how the images work together to symbolize one concept. (Condition 2)

    Seshat was the deification of wisdom the goddess of writing, astronomy, architecture, and mathematics. She was an exotic dancer with spirit-realm connections. In the Coffin Texts, a collection of funerary spells written beginning in the First Intermediate Period (c.2181-c.2055), spell 10 states: Seshat opens the door of heaven for you. [iii] The explanation for the symbol must reflect the whole of Seshat’s complex character. (Condition 3)

    The human embodiment of the goddess was a royal priestess—a smart, creative and powerful top advisor to the king the keeper of records and chief architect responsible for laying down measurements for royal projects. The explanation must plausibly reflect the life and duties of an actual Seshat priestess. (Condition 4)

    First Inquiry: What is that star-shaped thing?

    It’s not a star because the base of the emblem is often not star-shaped at all. Same for palm leaves. As for papyrus, that is the least likely candidate since the hieroglyph for that sacred plant is everywhere and it looks nothing like the Seshat symbol.

    Cannabis hemp leaves have been called a match, but that food and fiber cultivar cannot begin to capture the full color spectrum of this goddess and her earth-bound representative.

    Cannabis leaves vary greatly between strains, but point counts of 5, 7 and 9 are common. Here are three representatives collected at legal grows in New England. [3]

    Although the emblem renderings above differ widely in shape and artistic style, cannabis is a perfect match for every image in the set. This satisfies the first condition of the proof.

    Second inquiry: How does the cannabis leaf work with the image above?

    Unlike the leaf, the upper shape is portrayed in a variety of ways. In the hieroglyph and in the emblem from the Red Chapel of Queen Hatshepsut (B) the top piece appears to be flowing down and around the leaf. When the top is closed, either with a point (A & F) or a cap (C), the image still seems to be coming down from above, like a falling veil.

    Given that the message must be evident in all cases, this wide range of interpretations suggests that the image on top is symbolic rather than physical. It also suggests that the answer lies in what the designs have in common.

    In every carving the upper shape flows down from above and around an image that always looks like a cannabis leaf. That leaf always rises straight from the crown of Seshat’s head, and always stands at attention under the veil.

    The leaf is cannabis, and the veil is the wisdom it bestows. Taken together the two images represent the source of Seshat’s creative ideas, cosmic intuition and spiritual connection. This satisfies the second condition.

    Third inquiry: Does this explanation reflect the whole of the Seshat mythology?

    This might be a hard pill to swallow for nations of people raised to just say no, but nothing about this smart, colorful and spirited multi-tasker is inconsistent with cannabis use.

    This ancient truth is reflected in the lives of creative thinkers and people of action like Steve Jobs, John Lennon, and in the words of the late astronomer, mathematician, philosopher and novelist Carl Sagan. Writing anonymously as Mr. X in the groundbreaking 1969 book Marijuana Reconsidered, Sagan described cannabis as a spiritual conduit for ideas and creative expression:

    "I do not consider myself a religious person in the usual sense, but there is a religious aspect to some highs. The heightened sensitivity in all areas gives me a feeling of communion with my surroundings, both animate and inanimate…Many but not all my cannabis trips have somewhere in them a symbolism significant to me…a kind of mandala embossed on the high. Free-associating to this mandala, both visually and as plays on words, has produced a very rich array of insights.” [iv]

    People who use cannabis to spark insights and creativity (artists, professionals, clergy, teachers…mostly all in hiding) would agree that the whole of Seshat—the writer, the spiritualist, the dirty dancer, as well as the no-nonsense nail-the-numbers professional getting baked on the job—are all well within the lifestyles and possibilities of people who use cannabis. This satisfies the third condition.

    Final inquiry: Does this explanation relate to real life in ancient Egypt?

    Sì. Cannabis was known as medicine and would have been available to people with resources and trade connections. The famously fertile delta would have supported local cultivation, and the variety of point configurations in the drawings supports the notion of favored strains. The notion of a private palace home grow is also consistent with the mythology Seshat was known as a secretive goddess who preferred the company of royals. [v] This satisfies the final condition.

    This is more than an academic exercise. Cannabis prohibition is a war of words and images, and until quite recently our government was in total control. History will record the irony the very communication system that was being used to broadcast lies about this so-called recreational drug was suddenly the means by which the people could learn and share the truth about what cannabis really is.

    As we head into this new century, few things represent the future better than cannabis, an ancient plant that can deliver food, fiber, fuel, medicine, inspiration, and an occasional laugh. Seshat reminds us that sometimes the best way forward is to look back and learn from the wise ones who came before.

    Carl Hedberg is a writer, speaker and medicinal use explorer working with filmmakers to bring the truth about cannabis to the big screen. (see http://www.dailycamera.com/guest-opinions/ci_25298250/lights-camera-cannabis )

    From the lecture Cannabis Rising: Truth and healing on the front lines of the battle to restore our right to choose. Twitter @cannabisrising


    Seshat, Luxor Temple - History

    The notion that Seshat is the patron goddess of cannabis is not so far-fetched. Her symbol is among the oldest hieroglyphs, and although cannabis is not native to North Africa, it would have grown well there—and been available through trade routes. Indications for use of cannabis and instructions for preparation are in some of the oldest medical texts in existence. [i]

    Temple walls depict festive royal spirituals featuring beer, wine, psychoactive concoctions [ii] , ceremonial sacrifices, and exotic dancers including the Seshat priestess herself—turning heads in a dazzling leopard-skin number favored by funerary priests. Lotus buds soaked in wine produced a spiritual effect of such importance that much of their art and architecture was devoted to the flower.

    No temples to Seshat have ever been found, and the psychoactive use of cannabis in ancient Egypt is thought to be less well documented—or maybe the truth is all over the walls and we just can’t see it through the haze of drug war propaganda.

    Prohibition did not start with the banning of cannabis in the 1930s. It began many centuries earlier with religious edicts that forbid—on pain of death—the use of psychoactive plants as spiritual sacraments. The industrial revolution went even further by creating a propaganda campaign that turned the world against natural medicines, and by outlawing plants that could deliver euphoric and/or spiritual sensations.

    That’s where Seshat comes in. We know the ancient Egyptians were intelligent, spiritual, and as a culture, very successful (For the United States to be half as long-lived, our Constitution would have had to date back to the mid-700s AD). If cannabis was revered in those ancient times the way it is today (mostly in the shadows by people you’d never think…) that’s one more body slam against the crumbling walls of prohibition.

    Establishing the Proof

    Here are six Seshat emblems from their golden age The New Kingdom (c.1550-c.1069) [1]

    Artistic interpretations and dynastic variations are an excellent measure for eliminating popular guesses. For example, if the top piece looks like a bow at Luxor and like horns at Karnak, it probably isn't representating either one the explanation must work across all variations. (Condition 1)

    Since the two parts of the emblem never appear separately, the explanation must describe how the images work together to symbolize one concept. (Condition 2)

    Seshat was the deification of wisdom the goddess of writing, astronomy, architecture, and mathematics. She was an exotic dancer with spirit-realm connections. In the Coffin Texts, a collection of funerary spells written beginning in the First Intermediate Period (c.2181-c.2055), spell 10 states: Seshat opens the door of heaven for you. [iii] The explanation for the symbol must reflect the whole of Seshat’s complex character. (Condition 3)

    The human embodiment of the goddess was a royal priestess—a smart, creative and powerful top advisor to the king the keeper of records and chief architect responsible for laying down measurements for royal projects. The explanation must plausibly reflect the life and duties of an actual Seshat priestess. (Condition 4)

    First Inquiry: What is that star-shaped thing?

    It’s not a star because the base of the emblem is often not star-shaped at all. Same for palm leaves. As for papyrus, that is the least likely candidate since the hieroglyph for that sacred plant is everywhere and it looks nothing like the Seshat symbol.

    Cannabis hemp leaves have been called a match, but that food and fiber cultivar cannot begin to capture the full color spectrum of this goddess and her earth-bound representative.

    Cannabis leaves vary greatly between strains, but point counts of 5, 7 and 9 are common. Here are three representatives collected at legal grows in New England. [3]

    Although the emblem renderings above differ widely in shape and artistic style, cannabis is a perfect match for every image in the set. This satisfies the first condition of the proof.

    Second inquiry: How does the cannabis leaf work with the image above?

    Unlike the leaf, the upper shape is portrayed in a variety of ways. In the hieroglyph and in the emblem from the Red Chapel of Queen Hatshepsut (B) the top piece appears to be flowing down and around the leaf. When the top is closed, either with a point (A & F) or a cap (C), the image still seems to be coming down from above, like a falling veil.

    Given that the message must be evident in all cases, this wide range of interpretations suggests that the image on top is symbolic rather than physical. It also suggests that the answer lies in what the designs have in common.

    In every carving the upper shape flows down from above and around an image that always looks like a cannabis leaf. That leaf always rises straight from the crown of Seshat’s head, and always stands at attention under the veil.

    The leaf is cannabis, and the veil is the wisdom it bestows. Taken together the two images represent the source of Seshat’s creative ideas, cosmic intuition and spiritual connection. This satisfies the second condition.

    Third inquiry: Does this explanation reflect the whole of the Seshat mythology?

    This might be a hard pill to swallow for nations of people raised to just say no, but nothing about this smart, colorful and spirited multi-tasker is inconsistent with cannabis use.

    This ancient truth is reflected in the lives of creative thinkers and people of action like Steve Jobs, John Lennon, and in the words of the late astronomer, mathematician, philosopher and novelist Carl Sagan. Writing anonymously as Mr. X in the groundbreaking 1969 book Marijuana Reconsidered, Sagan described cannabis as a spiritual conduit for ideas and creative expression:

    "I do not consider myself a religious person in the usual sense, but there is a religious aspect to some highs. The heightened sensitivity in all areas gives me a feeling of communion with my surroundings, both animate and inanimate…Many but not all my cannabis trips have somewhere in them a symbolism significant to me…a kind of mandala embossed on the high. Free-associating to this mandala, both visually and as plays on words, has produced a very rich array of insights.” [iv]

    People who use cannabis to spark insights and creativity (artists, professionals, clergy, teachers…mostly all in hiding) would agree that the whole of Seshat—the writer, the spiritualist, the dirty dancer, as well as the no-nonsense nail-the-numbers professional getting baked on the job—are all well within the lifestyles and possibilities of people who use cannabis. This satisfies the third condition.

    Final inquiry: Does this explanation relate to real life in ancient Egypt?

    Sì. Cannabis was known as medicine and would have been available to people with resources and trade connections. The famously fertile delta would have supported local cultivation, and the variety of point configurations in the drawings supports the notion of favored strains. The notion of a private palace home grow is also consistent with the mythology Seshat was known as a secretive goddess who preferred the company of royals. [v] This satisfies the final condition.

    This is more than an academic exercise. Cannabis prohibition is a war of words and images, and until quite recently our government was in total control. History will record the irony the very communication system that was being used to broadcast lies about this so-called recreational drug was suddenly the means by which the people could learn and share the truth about what cannabis really is.

    As we head into this new century, few things represent the future better than cannabis, an ancient plant that can deliver food, fiber, fuel, medicine, inspiration, and an occasional laugh. Seshat reminds us that sometimes the best way forward is to look back and learn from the wise ones who came before.

    Carl Hedberg is a writer, speaker and medicinal use explorer working with filmmakers to bring the truth about cannabis to the big screen. (see http://www.dailycamera.com/guest-opinions/ci_25298250/lights-camera-cannabis )

    From the lecture Cannabis Rising: Truth and healing on the front lines of the battle to restore our right to choose. Twitter @cannabisrising


    Seshat and the Tree Spirits

    Seshat is named as one of the Seven Hathors. The Ancient Egyptians saw her as the Goddess of writing, historical records, accounting and mathematics, measurement and architecture. She was depicted with a headdress that is also her hieroglyph which may represent either a stylized flower or seven pointed star on a standard that is beneath a set of down-turned horns. The horns seem to originally have been a crescent, linking Seshat to the moon and to her partner Thoth, the God of the Moon, Writing and knowledge.

    Seshat at Luxor

    Seshat was believed to appear to assist the pharaoh at various times, and she kept a record of his life. She kept track of each pharaoh and the period for which he ruled and the speeches made during the crowning rituals. It was as ‘Mistress of the House of Architects’ that she helped the pharaoh set the foundations of temples with indication that she set the axis by the aid of the stars.

    There are no temples to Seshat (that have been found) however she did have a priesthood in early times. Along with her Priestesses, there were Priests in the order – the Slab Stela of 4th Dynasty Prince Wepemnefret (son of Khufu) gives him the title of Overseer of the Royal Scribes, Priest of Seshat.

    The Egyptians believed that Seshat invented writing, while Thoth taught writing to mankind. She was known as ‘Mistress of the Great Library’ which indicates that she also took care of Thoth’s library of spells (Heku!) and scrolls.

    Pharaoh Hatshepsut (one of the few female Pharaohs) depicted both Seshat and Thoth as those who made the inventory of her treasures. Thoth made a note of the quantity and Seshat verified the figures.

    Seshat was the only female scribe that has been found (so far) actually writing. Other women have been found holding a scribe’s writing brush and palette – showing that they could read and write – but these women were never shown in the act of writing itself. She was the First and Foremost female scribe – accountant, historian and architect to both the pharaoh and the gods. She was the female goddess of positions belonging mostly to men.

    Seshat’s themes are honor, learning, history, time and Karma. She reminds us that to change both our collective and our individual futures, we must first learn from the past. She was profoundly and powerfully associated with the integration of heaven and earth, material and spiritual. Seshat is almost like the ‘Egyptian Fairy Godmother’ and her magic wand with its seven pointed star was the symbol which represented the source of all creative ideas. Her powers of cause and effect were legendary in the earliest times of pre-Dynastic Egypt.

    Seshat is the essence of cosmic intuition, creating the geometry of the heavens alongside her partner Thoth.

    With all this said, Seshat came to Ankh-sen-Aset in a dream and reminded her that the spirits and magic of the very old Manzanita trees recently felled next to our Northern California Sanctuary are crying out to be heard and seen. The Tree Spirits wish to be integrated and honored, and in doing so, we will be honored with their wisdom and power. Never let anything, especially magic, go to waste!

    The manzanita pathway before devastation

    Ancient records proclaim the timeless message of Seshat and invite us to rediscover the wisdom that is imparted to humanity – if we will listen.

    Each Tree Spirit seems to resemble an Animal Spirit


    Transformation of the role of Seshat as a scribe

    If we notice the depictions of Seshat throughout the whole period of ancient Egypt, we cannot overlook the transformations of her role or we can say additions to her role as a scribe. During the Old Kingdom, she can be seen engaging with the recording of different types of animal herds.

    It was the Middle Kingdom from when she is seen recording the names of foreign prisoners. There are scenes from the New Kingdom where the royal affiliation of Seshat is depicted through her engagement with the recording of pharaoh’s regnal years & jubilees on the leaves of the sacred Persea tree.


    Seshat

    Lady of the Library.

    Cult Center: Throughout Egypt

    Attributes: Goddess of reading, writing, architecture and arithmetic. She plays an important role in a ceremony called stretching the cord in which she assists the pharaoh in locating and laying out the corners of a temple. She was also responsible for recording the names and tribute of captives taken in battle. We often find her recording the pharaohs name on the tree of life or recording the royal jubilees on a notched palm branch.

    Representation: A woman wearing a panther skin, the ornament on her head consists of a star under a bow or cow horns. She is often holding a palm branch with the symbol of a jubilee pavilion hanging from it.

    The next god is Seth List of Mythological Deities


    Guarda il video: Tempio di Luxor (Febbraio 2023).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos