Interessante

5 parole che non significano ciò che pensi che significhino

5 parole che non significano ciò che pensi che significhino


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

"Continui a usare quella parola" dice Inigo Montoya a Vizzini La sposa principessa. "Non penso che significhi ciò che pensi significhi."

La parola che Vizzini abusa così spesso nel film è inconcepibile. Ma non è difficile immaginare altre parole che hanno significati diversi per persone diverse. Significati che possono anche essere contraddittori-letteralmente così.

Naturalmente, non è insolito che i significati delle parole cambino nel tempo. Alcune parole (come simpatico, che una volta significava "sciocco" o "ignorante") anche invertire le loro connotazioni. Ciò che è particolarmente intrigante - e spesso sconcertante - è osservare tali cambiamenti nel nostro tempo.

Per mostrarti cosa noi intendo, diamo un'occhiata a cinque parole che potrebbero non significare cosa pensi che significhino: letteralmente, perfetto, ravel, sfogliare, e pletora.

Letteralmente insignificante?

In contrasto configuratamente, l'avverbio letteralmente significa "in senso letterale o rigoroso parola per parola". Ma molti oratori hanno l'abitudine di usare abbastanza la parola unletteralmente come un intensificatore. Prendi questo esempio da un discorso tenuto dall'ex vicepresidente Joe Biden:

Il prossimo presidente degli Stati Uniti verrà consegnato nel momento più significativo della storia americana dopo Franklin Roosevelt. Avrà un'incredibile opportunità non solo per cambiare la direzione dell'America ma letteralmente, letteralmente per cambiare la direzione del mondo.
(Il senatore Joseph Biden, parlando a Springfield, Illinois, il 23 agosto 2008)

Sebbene la maggior parte dei dizionari riconosca gli usi contrari della parola, molte autorità di utilizzo (e SNOOT) sostengono che il senso iperbolico di letteralmente ha eroso il suo significato letterale.

Pieno di Fulsome

Se il tuo capo ti mostra "lodi sinceri", non presumere che sia in corso una promozione. Capito nel suo senso tradizionale di "offensivo lusinghiero o insincero", esagerato ha connotazioni decisamente negative. Ma negli ultimi anni, esagerato ha acquisito il significato più complementare di "pieno", "generoso" o "abbondante". Quindi una definizione è più corretta o appropriata dell'altra?
Stile guardiano (2007), la guida all'uso per scrittori dell'Inghilterra Custode giornale, descrive esagerato come "un altro esempio di una parola che non viene quasi mai usata correttamente". L'aggettivo significa "stucchevole, eccessivo, disgustoso per eccesso", dice l'editore David Marsh, "e non è, come alcuni sembrano credere, una parola intelligente per intero".
Tuttavia, entrambi i sensi della parola appaiono regolarmente nelle pagine del Custode-e quasi ovunque. Omaggi, lodi e scuse sono spesso caratterizzati come "perfetti" senza un accenno di sarcasmo o cattiva volontà. Ma in una recensione del libro per L'indipendente in cui Jan Morris ha descritto l'amante di Lord Nelson come "grottesca, obesa e piena di senso", sentiamo che aveva in mente il significato più antico della parola.
Avere entrambi i modi può creare confusione. Quando un giornalista di economia per Tempo la rivista ricorda "tempi perfetti", intende semplicemente "un'era prospera" o sta giudicando un'era di eccesso di autoindulgenza? Per quanto riguarda la New York Times scrittore che sgorgava su un "edificio con grandi sponde di finestre di metallo, incastonato in un ricco schermo di terracotta invetriata, in particolare esagerato al secondo piano, "esattamente quello che intendeva dire è un'ipotesi di chiunque.

Svelare il significato di sfilacciatura

Se il verboUnravel significa sbloccare, riordinare o districare, è logico assumerlo sfilacciarsi deve significare il contrario di groviglio o complicare. Destra?
Bene, sì e no. Vedi, sfilacciarsi è sia un antonimo che un sinonimo di Unravel. Derivato dalla parola olandese per "un filo sciolto", sfilacciarsi può significare aggrovigliare o districare, complicare o chiarire. Quello fa sfilacciarsi un esempio di una parola Janus-una parola (come sanzione o indossare) che ha significati opposti o contraddittori.
E questo probabilmente aiuta a spiegare il perché sfilacciarsi è usato così raramente: non si sa mai se si sta unendo o sta andando in pezzi.

Esaminando una nuova parola di Janus

Un'altra parola di Janus è il verboperuse. Dal Medioevo, peruse ha significato leggere o esaminare, di solito con grande cura: Scorrendo un documento significa studiarlo attentamente.

Poi è successa una cosa divertente. Alcune persone iniziano a usare peruse come sinonimo di "skim" o "scan" o "leggi rapidamente", l'opposto del suo significato tradizionale. La maggior parte dei redattori rifiuta ancora questo nuovo utilizzo, respingendolo (nella frase di Henry Fowler) come a estensione slipshodcioè, allungando una parola oltre i suoi significati convenzionali.
Ma tieni d'occhio il tuo dizionario, perché come abbiamo visto, questo è uno dei modi in cui la lingua cambia. Se abbastanza persone continuano a "allungare" il significato di peruse, la definizione invertita può eventualmente soppiantare quella tradizionale.

UN Pletora di Piñatas

In questa scena del film del 1986 ¡Three Amigos !, il personaggio malvagio El Guapo sta parlando con Jefe, il suo braccio destro:

Jefe: Ho messo molte belle piñatas nel magazzino, ognuna piena di piccole sorprese.
El Guapo: Molte piñatas?
Jefe: Oh sì, molti!
El Guapo: Diresti che ho un pletora di piñatas?
Jefe: A cosa?
El Guapo: A pletora.
Jefe: Oh sì, hai una pletora.
El Guapo: Jefe, cos'è un pletora?
Jefe: Perché, El Guapo?
El Guapo: Beh, mi hai detto che ho una pletora. E vorrei solo sapere se sai cosa pletora è. Non vorrei pensare che una persona direbbe a qualcuno che ha una pletora, e poi scoprire che quella persona ha nessuna idea cosa significa avere una pletora.
Jefe: Perdonami, El Guapo. So che io, Jefe, non ho il tuo intelletto e la tua educazione superiori. Ma potrebbe essere che, ancora una volta, sei arrabbiato con qualcos'altro e stai cercando di tirarmelo addosso?
(Tony Plana e Alfonso Arau nel ruolo di Jefe ed El Guapo in ¡Tre amigos!, 1986)

Indipendentemente dal motivo, El Guapo pone una domanda equa: proprio cosa è un' pletora? A quanto pare, questa tramandata greca e latina è un esempio di una parola che ha subito un miglioramento, cioè un potenziamento del significato da un senso negativo a una connotazione neutra o favorevole. In una volta pletora significava un al di sopra diabbondanza o eccesso malsano di qualcosa (troppi piñata). Ora è comunemente usato come sinonimo non giudicante di "una grande quantità" (Un sacco di piñatas).


Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos