Interessante

Citazioni di "Death of a Salesman"

Citazioni di "Death of a Salesman"

Queste citazioni, selezionate da Arthur Miller Morte di un commesso, evidenzia ciò che piace a Willy come lavoratore e come racconto di meravigliose ricchezze, il suo senso dell'umorismo è riconosciuto e come viene percepito dai personaggi che provano affetto nei suoi confronti nonostante le sue mancanze.

La storia di Ben

WILLY No! Ragazzi! Ragazzi! giovane Biff e Contento apparire. Ascolta questo. Questo è tuo zio Ben, un grande uomo! Dillo ai miei ragazzi, Ben!
BEN: Perché ragazzi, a diciassette anni, ho camminato nella giungla e quando avevo ventun anni sono uscito. Lui ride. E per Dio ero ricco.
WILLY ai ragazzi: Vedi di cosa sto parlando? Le cose più grandi possono succedere! (Atto I)

La storia di come Ben, il fratello di Willy, si arricchì dei suoi viaggi in Alaska e la giungla divenne quasi una leggenda per Willy. Variazioni della linea "Quando avevo diciassette anni, ho camminato nella giungla e quando avevo ventuno anni" sono ricominciati durante la rappresentazione. La giungla appare come un luogo "oscuro ma pieno di diamanti", che richiede un "grande tipo di uomo per romperlo".

Willy è innamorato dell'ideale che incarna suo fratello e cerca di infondere la sua interpretazione della parabola della "giungla" nei suoi figli, che, insieme alla sua ossessione per essere "ben voluto", pone aspettative non realistiche in termini di successo su Happy e Biff . "Non è quello che fai", disse una volta a Ben. “È chi conosci e il sorriso sul tuo viso! Sono i contatti. "E mentre Ben riesce a trovare diamanti in una giungla oscura, Willy afferma che" un uomo può finire con diamanti qui sulla base del fatto che gli piace ".

Il personaggio di Ben è interessante anche perché fa luce sul padre suo e di Willy. Suonava i flauti ed era un "grande uomo dal cuore selvaggio", che avrebbe trasferito la sua famiglia in tutto il paese, da Boston fino alle città più occidentali. "E ci fermavamo nelle città e vendevamo i flauti che aveva fatto lungo la strada", ha detto Ben. “Grande inventore, padre. Con un gadget ha fatto di più in una settimana di quanto un uomo come te potesse fare in una vita. "

Come vediamo negli eventi che si svolgono, i due fratelli si sono sviluppati diversamente. Ben ha ereditato lo spirito avventuroso e imprenditoriale di suo padre, mentre Willy è un venditore fallito.

La relazione di Willy con la donna

LA DONNA: Io? Non mi hai fatto, Willy. Ti ho scelto.
WILLY contento: Mi hai scelto?
LA DONNA che ha un bell'aspetto, l'età di Willy: L'ho fatto. Sono stato seduto alla scrivania a guardare tutti i venditori che passavano, giorno dopo giorno. Ma hai un tale senso dell'umorismo e ci divertiamo così tanto insieme, no? (Atto I)

Qui, apprendiamo che dire della relazione di Willy con The Woman alimenta il suo ego. Lei e Willy condividono un osceno senso dell'umorismo, e afferma chiaramente che lo ha "scelto" per questo. Per William, il senso dell'umorismo è uno dei suoi valori fondamentali come venditore e parte di una caratteristica-simpatia-che cerca di insegnare ai suoi figli come più importante del semplice duro lavoro quando si tratta di successo. Eppure, nella loro relazione, è in grado di stuzzicare William con spiacevoli verità su se stesso. "Accidenti, sei egocentrico! Perché sei così triste? Sei l'anima più triste e egocentrica che abbia mai visto."

Miller non fa alcuno sforzo per approfondire il suo personaggio - non le dà nemmeno un nome - perché non è necessario per il bene delle dinamiche del gioco. Mentre la sua presenza ha scatenato la frattura nella relazione di Willy e Biff, poiché lo ha esposto come un falso, lei non è rivale con Linda. La donna è strettamente associata alle sue risate, che possono essere interpretate come le risate dei destini in una tragedia.

Devozione di Linda a Willy

BIFF: Quei bastardi ingrati!
LINDA: Sono peggio dei suoi figli? Quando ha portato loro gli affari, quando era giovane, erano felici di vederlo. Ma ora i suoi vecchi amici, i vecchi acquirenti che lo amavano così e trovavano sempre un ordine per tenerlo in un pizzico: sono tutti morti, in pensione. Era in grado di effettuare sei, sette chiamate al giorno a Boston. Ora estrae le sue valige dall'auto e le rimette a posto, le estrae di nuovo ed è esausto. Invece di camminare parla adesso. Guida per settecento miglia e quando arriva lì nessuno lo conosce più, nessuno lo accoglie. E cosa passa per la mente di un uomo, guidando a casa per settecento miglia senza aver guadagnato un centesimo? Perché non dovrebbe parlare con se stesso? Perché? Quando deve andare a Charley e prendere in prestito cinquanta dollari a settimana e fingere che sia la sua paga? Quanto può durare? Per quanto? Vedi cosa sono seduto qui e aspetto? E mi dici che non ha carattere? L'uomo che non ha mai lavorato un giorno ma a tuo vantaggio? Quando ottiene la medaglia per quello? (Atto I)

Questo monologo mette in mostra la forza e la devozione di Linda per Willy e la sua famiglia, riassumendo la traiettoria discendente della sua carriera. All'inizio Linda potrebbe apparire come un personaggio mansueto. Non infastidisce suo marito per non essere un fornitore migliore e, a prima vista, le manca assertività. Eppure, durante tutto lo spettacolo, tiene discorsi che definiscono Willy al di là delle sue mancanze come venditore e gli danno la statura. Lo difende come lavoratore, come padre e, durante il servizio funebre di Willy, esprime incredulità per il suicidio di suo marito.

Anche se riconosce che Willy fa "montagne di talpe", è sempre incline a sollevarlo, dicendo cose come "non parli troppo, sei solo vivace." "Sei l'uomo più bello in il mondo ... pochi uomini sono idolatrati dai loro figli come sei. "Ai bambini, dice" È l'uomo più caro del mondo per me, e non avrò nessuno che lo faccia sentire indesiderato, basso e blu. " Nonostante la tristezza della sua vita, Willy Loman stesso riconosce la devozione di Linda. "Sei la mia fondazione e il mio sostegno, Linda", le dice nella commedia.

Ben vs. Linda

WILLY No, aspetta! Linda, ha una proposta per me in Alaska.
LINDA: Ma hai-A Ben Ha un bellissimo lavoro qui.
WILLY Ma in Alaska, ragazzo, potrei ...
LINDA: Stai andando abbastanza bene, Willy!
BEN a linda: abbastanza per cosa, mia cara?
LINDA spaventato da Ben e arrabbiato con lui: Non dirgli quelle cose! Abbastanza per essere felice proprio qui, proprio ora. A Willy, mentre Ben ride Perché tutti devono conquistare il mondo? (Atto II)

Un conflitto tra Linda e Ben è evidente in queste linee, mentre sta cercando di convincere Willy a mettersi in affari con lui (ha comprato legname in Alaska e ha bisogno di qualcuno che si occupi delle cose per lui). Linda sottolinea che ciò che Willy ha - sta ancora facendo relativamente bene nel suo lavoro - è abbastanza per lui.

Anche il conflitto tra la città e il deserto è latente in questo scambio. Il primo è pieno di "pagamenti di parole e di tempo e tribunali", mentre il secondo richiede solo di "fregare i pugni e puoi lottare per una fortuna." in lui non costruisce nulla di tangibile. “Che cosa stai costruendo? Mettici la mano sopra. Dov'è? ”Dice.

In generale, Linda disapprova Ben e le sue vie. In un altro momento, sfida Biff a combattere e usa metodi ingiusti per sconfiggerlo, lo ride, sostenendo di insegnare a Biff "a non combattere mai in modo equo con uno sconosciuto". Il ragionamento alla base della sua lezione? "Non uscirai mai dalla giungla in quel modo."

Charley's Appreciation of Willy

I monologhi di Linda e Charley su Willy dimostrano in modo completo e comprensivo quanto sia tragico il personaggio: 

CHARLEY: Nessuno ha mai dato la colpa a quest'uomo. Non capisci: Willy era un venditore. E per un venditore, non c'è fondo per la vita. Non mette un dado a un dado, non ti dice la legge o non ti dà la medicina. È un uomo là fuori nel blu, che cavalca un sorriso e un lustrascarpe. E quando iniziano a non sorridere, è un terremoto. E poi ti procuri un paio di punti sul cappello e hai finito. Nessuno ha dato la colpa a quest'uomo. Un commesso deve sognare, ragazzo. Viene con il territorio. (Requiem)

Charley pronuncia questo monologo durante il funerale di Willy, dove si presentano solo la famiglia di Willy, lui e suo figlio Bernard. Charley aveva prestato denaro a Willy per qualche tempo prima degli eventi della commedia, e anche se Willy aveva sempre avuto un atteggiamento piuttosto denigratorio nei suoi confronti e suo figlio (che era considerato un secchione rispetto a Biff, la stella del calcio), Charley ha mantenuto un atteggiamento di gentilezza. In particolare, difende Willy dalle osservazioni di Biff, vale a dire che "ha avuto i sogni sbagliati" e "non ha mai saputo chi fosse". Continua a definire l'atteggiamento dei venditori, categoria di persone i cui mezzi di sussistenza dipendono da interazioni di successo con i clienti. Quando il loro tasso di successo diminuisce, lo stesso vale per la loro carriera e, secondo i valori americani dell'epoca, vale la loro vita.

Guarda il video: Le 21 Frasi e Citazioni più belle di sempre (Luglio 2020).