Vita

Reconstruction Finance Corporation: definizione ed eredità

Reconstruction Finance Corporation: definizione ed eredità

La Reconstruction Finance Corporation era un'agenzia di prestiti federale creata dal governo degli Stati Uniti sotto il presidente Herbert Hoover per salvare le banche sull'orlo del fallimento e ripristinare la fiducia degli americani nel sistema finanziario, riducendo al minimo le crisi della Grande Depressione nei primi anni '30. La Reconstruction Finance Corporation alla fine crebbe nell'ambito del finanziamento delle attività agricole, commerciali e industriali attraverso miliardi di dollari in prestiti fino a quando non fu sciolta nel 1957. Svolse un ruolo significativo nel finanziamento dei programmi di New Deal sotto il presidente Franklin Delano Roosevelt per aiutare gli Stati Uniti a recuperare dalla sua peggiore crisi finanziaria.

Key Takeaways: Reconstruction Finance Corporation

  • La Reconstruction Finance Corporation è stata creata dal Congresso il 22 gennaio 1932, nel mezzo della Grande Depressione per fornire capitale di emergenza agli istituti finanziari. Il supporto fornito a quelle banche è stato paragonato ai salvataggi forniti nei tempi moderni.
  • La Reconstruction Finance Corporation ha contribuito a ridurre al minimo i fallimenti bancari e a migliorare le condizioni monetarie prima della crisi bancaria del 1933 finanziando l'agricoltura, il commercio e l'industria.
  • Sotto il New Deal del presidente Franklin Delano Roosevelt, la Reconstruction Finance Corporation divenne il principale investitore nell'economia, rappresentando una delocalizzazione del potere economico americano da Wall Street a Washington, DC, secondo gli storici.

Creazione della Reconstruction Finance Corporation

Firmato in legge da Hoover il 22 gennaio 1932, il Reconstruction Finance Act ha creato l'agenzia di prestiti federale con 500 milioni di dollari di capitale del Tesoro USA "per fornire strutture di finanziamento di emergenza per istituti finanziari, per aiutare a finanziare l'agricoltura, il commercio e l'industria ".

Hoover, descrivendo il ruolo dell'agenzia alla cerimonia della firma della Casa Bianca quel giorno, ha dichiarato:

"Nasce un'organizzazione potente con risorse adeguate, in grado di rafforzare le debolezze che possono svilupparsi nella nostra struttura creditizia, bancaria e ferroviaria, al fine di consentire alle imprese e all'industria di svolgere le normali attività libere dalla paura di shock imprevisti e ritardo influenze. Il suo scopo è fermare la deflazione nell'agricoltura e nell'industria e quindi aumentare l'occupazione attraverso il ripristino degli uomini ai loro normali lavori ... Dovrebbe dare l'opportunità di mobilitare la forza gigantesca del nostro paese per la ripresa ".

L'agenzia è stata modellata sulla War Finance Corporation, lo sforzo del governo federale di "centralizzare, coordinare e finanziare le operazioni di approvvigionamento e fornitura che hanno accompagnato l'ingresso formale degli Stati Uniti nella prima guerra mondiale nell'aprile 1917", secondo il funzionario di ricerca della Federal Reserve Bank of Cleveland Walker F. Todd.

La Reconstruction Finance Corporation ha distribuito quasi $ 2 miliardi all'anno in prestiti nei suoi primi tre anni di esistenza, sebbene i soldi non fossero sufficienti per sollevare il paese dai suoi problemi economici. Il denaro, tuttavia, ha fornito liquidità al sistema finanziario e ha impedito a molte banche di fallire, consentendo agli americani di rimuovere i propri risparmi.

Critica della Reconstruction Finance Corporation

La Reconstruction Finance Corporation ha subito critiche per il salvataggio di alcune banche e ferrovie e non di altre, in particolare delle istituzioni più grandi invece di quelle più piccole, basate sulla comunità. Ad esempio, la Reconstruction Finance Corporation è stata colpita per aver prestato 65 milioni di dollari nei primi anni alla Bank of America e 264 milioni di dollari alle ferrovie controllate da alcune delle famiglie e società più ricche della nazione. Il piano originale per l'agenzia era di aiutare il salvataggio di piccole banche nelle zone rurali degli Stati Uniti che in genere non avevano accesso ai prestiti della Federal Reserve.

Secondo Hoover:

"Non è stato creato per aiutare le grandi industrie o le grandi banche. Tali istituzioni sono ampiamente in grado di prendersi cura di se stesse. È creata per il sostegno delle banche più piccole e degli istituti finanziari e, attraverso il rendere liquide le loro risorse, per rinnovare sostegno alle imprese, all'industria e all'agricoltura ".
Jesse Jones, presidente della Reconstruction Finance Corporation, nella foto all'udienza del comitato bancario e valutario del Senato. Archivio Bettmann / Getty Images

L'agenzia è stata anche sottoposta a controllo a causa della sua natura segreta, almeno all'inizio, e perché è stata vista come corrotta sotto il presidente Jesse Jones, un uomo d'affari di Houston, nelle fasi finali della sua esistenza. È stato rivelato, ad esempio, che la Reconstruction Finance Corporation aveva prestato $ 90 milioni a una banca di Chicago il cui presidente era stato presidente dell'agenzia. Alla fine l'agenzia è stata costretta a rivelare il nome di tutti i suoi mutuatari ai sensi della legge sul soccorso e le costruzioni. L'agenzia ha rivelato che molti dei mutuatari erano, in effetti, grandi banche che non intendevano beneficiare della società.

L'agenzia ha smesso di prestare denaro nel 1953 e ha cessato l'attività nel 1957.

Impatto della Reconstruction Finance Corporation

La creazione della Reconstruction Finance Corporation è attribuita al salvataggio di molte banche e ha anche fornito un'alternativa al controverso piano di rendere la Federal Reserve il cosiddetto prestatore di ultima istanza alle istituzioni finanziarie fallite durante questa crisi. (Un prestatore di ultima istanza è un termine usato per descrivere la banca centrale di una nazione che lavora per salvare istituzioni in difficoltà. La Federal Reserve agisce in tale veste negli Stati Uniti.) I critici del piano della Federal Reserve temevano che avrebbe portato all'inflazione e persino approfondire la depressione della nazione.

L'agenzia ha anche servito a "rafforzare la struttura del capitale del sistema bancario" e alla fine si è trasformata in "un'agenzia conveniente attraverso la quale estendere il credito pubblico a molti altri gruppi che l'amministrazione Roosevelt ha cercato di aiutare", ha scritto B.W. Patch nella pubblicazione CQ Press del 1935 Il R.F.C. sotto Hoover e Roosevelt.

Come hanno sottolineato i sostenitori della Reconstruction Finance Corporation al momento della sua creazione, la missione dell'agenzia non era semplicemente quella di salvare le banche, ma di fornire soccorso a milioni di americani che avevano depositato i loro soldi in esse. Permettere alle banche di fallire, in altre parole, avrebbe comportato difficoltà oltre le quali la Depressione aveva già inflitto.

Fonti

  • "Registri della Reconstruction Finance Corporation."National Archives and Records Administration, National Archives and Records Administration, www.archives.gov/research/guide-fed-records/groups/234.html#234.1.
  • Patch, B.W. "Il R.F.C. Sotto Hoover e Roosevelt. "Ricercatore CQ di CQ Press, Congressional Quarterly Press, 17 luglio 1935, library.cqpress.com/cqresearcher/document.php?id=cqresrre1935071700.
  • "Salvare il capitalismo: The Reconstruction Finance Corporation and the New Deal, 1933-1940." Olson, James Stuart, Princeton University Press, 14 mar 2017.